Donne dududu

L’aeroplano? I led? La penna a sfera? Internet? No, la migliore invenzione del XX secolo è la donna. Perchè? Innanzitutto perchè si è inventata da sola. E continua a farlo ancora oggi, ogni giorno.

Pensiamo ad una donna di inizio Novecento: il suo corpo era completamente nascosto in abiti ingombranti, che mettevano in mostra… niente! Al massimo si vedevano mani e viso. Probabilmente non aveva studiato ed era destinata ad essere una moglie e madre con una vita piuttosto monotona e, soprattutto, nell’ombra: già, perchè dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna, ma ben nascosta!

Immaginiamoci la stessa donna catapultata nei nostri giorni, magari su una metropolitana o in Piazza Duomo: cosa vedrebbe? Per quanto riguarda il panorama maschile poco di nuovo: gli uomini si vestono più o meno nello stesso modo con cravatte, completi, camicie. Magari noterebbe pantaloni dal cavallo un po’ troppo basso e i famigerati “risvoltini” e torcerebbe un po’ il naso. Ma ciò che la lascerebbe a bocca aperta sarebbero loro: le donne. Loro sì che sono completamente diverse da come le conosce lei!

Embed from Getty Images

Una donna in tailleur pantalone parla al telefono con l’auricolare mentre sfoglia un’ agenda, un’altra cammina sicura sui suoi tacchi alti portando una ventiquattrore, un’altra parla con un gruppetto di uomini senza mostrare il minimo imbarazzo o senso di inferiorità, un’altra ancora tiene per mano i suoi figli ed indossa una gonna che arriva a metà coscia, tre amiche ridono al tavolino di un bar sorseggiando un cappuccio. All’inizio sarebbe un po’ sbigottita, ma poi proverebbe un’unica cosa: ammirazione. Ed orgoglio.

Embed from Getty Images

Se ascoltasse i loro discorsi o leggesse dei giornali, scoprirebbe che oggi le donne ricoprono incarichi importanti nelle aziende, dirigono giornali e riviste, cantano, recitano in tv o al cinema, creano cose meravigliose, eccellono in campi prima esclusivamente maschili. In cento anni la loro condizione è cambiata radicalmente ed unicamente per merito loro: partendo da Coco Chanel, passando per le suffragettes, per Rita Levi Montalcini, Anna Magnani, Margaret Thatcher, Lady Diana, Samantha Cristoforetti e centinaia di altre donne straordinarie, hanno combattuto per quello che desideravano, per i diritti di tutte o per i propri sogni.

Embed from Getty Images

Certo, tantissime altre sono casalinghe o si occupano esclusivamente dei figli: alcune, per fortuna, lo fanno per scelta, altre perchè non hanno alternative. E troppe si vedono chiudere porte in faccia solo perchè donne e non riescono a dimostrare quanto valgono. E troppissime (passatemi il termine) si trovano schiacciate ed umiliate, se non uccise, da uomini arroganti, ignoranti ed egoisti. Una cosa però le accomuna tutte: la determinazione, la voglia di farcela, di migliorare, di non mollare mai. La strada è ancora lunga, ma promette bene!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...